BlueCat Motors E-books > Italian > Cinquantuno poesie by Emily Dickinson

Cinquantuno poesie by Emily Dickinson

By Emily Dickinson

Show description

Read Online or Download Cinquantuno poesie PDF

Best italian books

La commedia umana. Conversazioni con Mario Monicelli

Ignorata o screditata consistent with anni dalla critica ufficiale, oggi los angeles commedia all’italiana è celebrata come uno dei filoni più originali e fecondi nella storia del nostro cinema. Mario Monicelli ne è stato fondatore e massimo esponente. In questo fitto dialogo con Sebastiano Mondadori, il regista che ha inventato Totò neorealista e Vittorio Gassman comico, Monica Vitti mattatrice della risata e Alberto Sordi attore drammatico racconta passo dopo passo i suoi quasi sessanta movie.

Extra info for Cinquantuno poesie

Sample text

Mi appoggiai sul timore indugiai col prima l'attimo si gonfiò come un oceano e si franse contro il mio orecchio Risi una risata spezzata che potessi temere una porta io che conoscevo la costernazione e mai prima ero trasalita. Avvicinai al chiavistello la mano, con cura tremante per paura che la porta tremenda si spalancasse e mi lasciasse in mezzo al pavimento 41 poi tirai via le dita cautamente come fossero vetro, mi tappai le orecchie, e come una ladra ansimando fuggii dalla casa - 42 Nessun romanzo che egli compri Nessun romanzo che egli compri può tanto incantare un uomo quanto la lettura di quello suo individuale E proprio della finzione - diluire a plausibilità il romanzo nostro - se è così piccolo che ci si può credere - non è vero 43 Coscienza ho nella mia stanza Coscienza ho nella mia stanza, di un amico informe non si attesta con postura né conferma - con parola nemmeno un posto - devo offrirgli più appropriata cortesia l'intuizione ospitale della sua compagnia La presenza - è per lui il massimo della libertà - Né lui con me né io con lui - con parole contravveniamo all'onestà Averne noia sarebbe più strano che se nell'ampia compagnia dello spazio, una particella provasse monotonia Né se visiti degli altri - so né se abiti - o no ma per istinto lo chiamo immortalità 44 Gli zeri - ci insegnarono - il fosforo Gli zeri - ci insegnarono - il fosforo imparammo ad amare il fuoco giocando coi ghiaccioli - da ragazzi e l'esca del fuoco - indovinammo - dal potere dell'opposto - di bilanciare la differenza se un bianco c'è - ci sarà un rosso!

La paralisi - il nostro abbecedario - muto della vitalità! 45 Essa si mostrò all'altezza delle richieste di lui Essa si mostrò all'altezza delle richieste di lui depose i giocattoli della sua vita per assumere l'onorevole lavoro di donna, e di moglie se qualcosa le mancò nel nuovo giorno, di ampiezza, o stupore o prima aspettativa - e se l'oro nell'uso si offuscò, la cosa rimase non detta - il mare sviluppa perla, o alga, ma solo a lui - sono note le profondità dove stanno - 46 Cadde tanto in basso - nella mia considerazione Cadde tanto in basso - nella mia considerazione che lo udii battere in terra e andare a pezzi sulle pietre in fondo alla mia mente ma rimproverai la sorte che lo abbatté - meno di quanto denunciai me stessa, per aver tenuto oggetti placcati sulla mensola degli argenti - 47 Una goccia cadde sul melo Una goccia cadde sul melo un'altra - sul tetto mezza dozzina baciarono le gronde e fecero ridere gli abbaini alcune uscirono ad aiutare il ruscello che andò ad aiutare il mare io immaginai se fossero state perle che collane si potevano fare La polvere tornò al suo posto, su strade dissestate gli uccelli cantarono più giocosi Il sole gettò via il cappello i cespugli - sparsero lustrini le brezze portarono liuti tristi e li bagnarono di allegria poi l'oriente alzò una sola bandiera, segno che era finita la festa - 48 Il vento cominciò a scuotere l'erba Il vento cominciò a scuotere l'erba con musica torva e bassa scagliò una minaccia alla terra una minaccia al cielo.

Alle sette e mezza, né elemento né strumento, appariva e luogo era dove la presenza era stata e in mezzo circonferenza. 54 Mentre lo temevamo, venne Mentre lo temevamo, venne ma venne con minor timore perché temerlo tanto a lungo l'aveva quasi fatto bello C'è un adattarsi - allo sgomento un adattarsi - alla disperazione è più duro sapere che sta giungendo che sapere che è presente. Provarsi addosso l'estremo la mattina che è nuovo è più terribile che indossarlo tutto il corso della vita. 55 Dal rumore pareva che le strade corressero Dal rumore pareva che le strade corressero e poi - le strade si fermarono eclisse era tutto ciò che vedevamo dalla finestra e venerazione - tutto ciò che provammo.

Download PDF sample

Rated 4.96 of 5 – based on 15 votes